La competitività stimola, la cooperazione rafforza e la solidarietà unisce

Unconventional Constitution

Dal sito del comune di Vicenza .

Presentazione  del progetto
ll  progetto “Un-conventional Constitution” offre ai ragazzi, dai 15 ai 30 anni,  l’opportunità di  approfondire e studiare in termini comparativi le Costituzioni  d’Italia, America, Cina e la Carta  europea dei diritti dell’uomo e di partecipare ad una competizione che premia i migliori lavori  realizzati con un viaggio gratuito di 4 giorni a Strasburgo e a Linea Maginot.
Nel  progetto sono coinvolte le scuole  superiori di Vicenza e i ragazzi vengono seguiti da otto giovani volontari, diplomati o  laureati, che  fanno loro da tutor e li aiutano ad individuare i tratti  fondamentali, le implicazioni e le contraddizioni che caratterizzano  queste carte costituzionali secondo temi specifici e tramite  linguaggi artistici e creativi.
Un’occasione,  quindi, per confrontarsi in modo originale e in un’ottica globale.  Tutto questo permetterà ai giovani partecipanti di gettare uno  sguardo nuovo sul mondo e l’attualità che li circonda, instaurando  così un confronto non solo europeo sulle buone prassi in merito alle  tematiche trattate durante il progetto e restituendo sotto forma di  proposta progettuale il punto di vista dei giovani del territorio.

Obiettivi  del progetto

  1. Sviluppare      ed accrescere nei giovani la consapevolezza della propria condizione  di cittadini, italiani ed europei, attraverso una rilettura      dell’identità nazionale in rapporto all’Europa ed ai processi  di globalizzazione ed interdipendenza socio-economica;
  2.     presa di coscienza facilitata dall’utilizzo di mezzi di comunicazione, tecnologie e linguaggi artistici più vicini al mondo dei giovani,      sul significato della cittadinanza europea e globale e dei diritti e doveri ad essa connessi;
  3.     sviluppare      una nuova sensibilità verso mondi, culture e politiche differenti      che incoraggi la partecipazione attiva e la collaborazione con le      reti attivate sul territorio.

Destinatari

Il progetto è aperto a tutti i giovani dai 15 ai 30 anni residenti nel Comune di Vicenza o che frequentano istituti superiori di Vicenza.  Il  lavoro può essere svolto singolarmente o in gruppo con un massimo di  4 persone.

Tempistiche
Entro  il 15 ottobre 2012: invio  della scheda  di adesione al bando all’indirizzo e-mail unconventionalconstitution@gmail.com

Entro  il 21 gennaio 2013:  trasmissione  del progetto elaborato (in  gruppo o singolarmente) all’indirizzo e-mail unconventionalconstitution@gmail.com

Se  le dimensioni del file saranno superiori a quelle consentite  dall’account, ce ne sarà disponibile uno dropbox da  concordare via mail o eventualmente contattando il tutor di  riferimento.

Aree  tematiche del progetto

Ai partecipanti viene richiesto di elaborare le loro idee attraverso i temi o sotto-temi sottoelencati, ma se durante il percorso di      formazione verranno individuate tematiche diverse, si potrà      concordare con i responsabili e i tutor di riferimento un possibile      cambiamento alla scaletta qui proposta.
1)  Partecipazione e democrazia
a)  Partiti e Associazioni
b)  Il concetto di Democrazia
c)  Cittadinanza attiva e consapevole
2)  Pace e diritti umani
a)  Diritti inviolabili e Libertà Fondamentali
b)  Pace e Guerra
c)  Giustizia e Legalità
3)  Integrazione Sociale
a)  La tutela delle Minoranze
b)  Pari Opportunità
c)  Multiculturalità
4)  Welfare
a)  Istruzione e ricerca
b)  Lavoro e Sviluppo
c)  Ambiente e Cultura
5)  Solidarietà e Volontariato
a)  Cittadinanza Globale
b)  Cooperazione allo Sviluppo
c)      Volontariato

Criteri di valutazione della commissione esaminatrice

Gli  elaborati verranno valutati da una giuria composta da membri di  istituzioni pubbliche e associazioni. I criteri per la selezione si  baseranno sull’originalità dell’elaborato, l’attinenza con  l’argomento scelto e la capacità di individuare gli elementi più  caratterizzanti della tematica scelta, dimostrando di essere in grado  di valutarli sia in modo critico che propositivo. La commissione si  riserva il diritto di scegliere i migliori lavori in base al gusto  artistico e alle capacità dimostrate nell’elaborazione del lavoro.  Per la valutazione degli elaborati visivi (foto, video, etc) o  creativi (danza, musica, etc) sarà necessario presentare anche un  elaborato scritto di 500-800 parole che spieghi l’interpretazione  data all’argomento scelto. Eventuali modifiche delle suddette  disposizioni verranno tempestivamente comunicate.
Premio
Al  primo elaborato classificato viene assegnato un viaggio gratuito di 4  giorni a Strasburgo e a Linea Maginot.  Il viaggio è per tutti i componenti del gruppo o per il singolo  vincitore.

Informazioni
mfardin@comune.vicenza.it – unconventionalconstitution@gmail.com

https://www.facebook.com/UnconventionalConstitutionVicenza

http://unconventionalconstitution.wordpress.com/

http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipserv/istruzione/giovani/unconventionalconstitution.php

Bruna e Candido

Anime generose, belle persone

Salutano loro inebriate

Folle desiderose di testimonianza

Chiese straboccanti persone.

 

Gloria agli eroi

Capaci di solidarietà

quotidiano amore

profonda silenziosa sofferenza

 

L’intensità e la purezza

insieme ci difendono

dalla corruzione morale

di ogni epoca.

 

Santi e padri della patria

sabbia sono al cospetto

della carne vissuta di solidarietà

delle anime vissute di fratellanza

Il modello Montebelluna?

Pubblicato su http://www.termometropolitico.it

Era il 1994. Berlusconi scendeva in campo, D’Alema diventava Segretario del PDS, Matteo Renzi vinceva alla Ruota della Fortuna e Bersani era Presidente dell’Emilia Romagna. E cosa faceva Laura Puppato, la terza incomoda alle Primarie del PD? In quell’anno Laura viaggiava in direzione Bosnia in missioni umanitarie, trovando il tempo per intraprendere nella sua Montebelluna, dove gestiva (e gestisce) un’agenzia assicurativa. Solidarietà, impresa, famiglia. Sembra di leggere un trattato di sociologia sul miracolo del Nordest. Ed invece è Laura Puppato, donna vera, decisa, sicura delle proprie idee e scelte.


Decide di dedicarsi alla propria comunità locale nel 2002 quando si candida, vincendo, a Sindaco a Montebelluna, città di quella “pedemontana veneta” capace di diventare l’area con il piú alto PIL pro capite in Europa a cavallo tra gli anni ’90 e gli anni 2000. Una vittoria inaspettata, ottenuta cambiando il frame di riferimento a livello locale, giocando una partita sul domani, sapendo essere lungimirante senza perdere di vista il contesto socio-culturale.

Negli otto anni di governo di Montebelluna Puppato diventa un simbolo in tutto il Veneto progressista. Risultano vincenti i suoi modi di fare: decisa, concreta, testarda. Ma sono convincenti soprattutto le sue parole d’ordine e le sue scelte di policy.

Forse per conoscere meglio la capogruppo del Pd del Veneto, quindi, dobbiamo tornare alla sua unica, lunga esperienza di governo. Lasciando parlare i fatti.

I tre elementi di forza dell’amministrazione negli otto anni di guida della città sono stati ambiente, politiche familiari e trasparenza. Questo non significa che siano le uniche cose fatte bensì significa che sono i settori di policy in cui Montebelluna tra il 2002 ed il 2010 è risultata città modello.
L’azione ambientalista si dispiega nell’ambito della gestione dei rifiuti, della mobilità sostenibile e del risparmio energetico. Montebelluna diventa, a partire dal 2005 e fino ad oggi, la prima città sopra i 25 mila per raccolta differenziata in Italia. Nel 2010, quando Puppato lascia, la città è oltre l’82% di differenziata. Ciò ha prodotto una notevole diminuzione del quantitativo di rifiuti che vanno in inceneritore ed ha prodotto un aumento di posti di lavoro dovuto alla gestione della raccolta differenziata.

Per quel che concerne la mobilità sostenibile vengono realizzati nuovi percorsi ciclopedonali, viene sviluppato il pedibus e vengono attivate una serie di iniziative di sensibilizzazione all’uso della bici. Per queste ragioni Montebelluna viene premiata nel 2004 con il “Premio Nazionale Città amiche della bicicletta”. La ciliegina sulla torta giunge nel 2006, con il Premio Nazionale “Enti locali per Kyoto”. L’iniziativa, realizzata dal Kyoto Club e finanziato dal Ministero per l’Ambiente e la Tutela del Territorio, è finalizzata a risparmiare energia, ridurre le emissioni di anidride carbonica e sperimentare il funzionamento di meccanismi di scambio di quote di emissione tra Enti Locali.

Per quanto riguarda il risparmio energetico è da ricordare la costruzione di una nuova scuola materna costruita secondo i concetti della “casa passiva”, ragione per cui Montebelluna è stata premiata nel 2008 con il Leone dell’Innovazione e della Qualità all’interno della fiera “Dire & Fare nel Nord Est” organizzata dall’ANCI del Veneto

In merito alle politiche familiari il punto di partenza è stato quello del coinvolgimento attivo delle famiglie nel rapporto con l’amministrazione comunale al fine di costruire le policy di governo sulla base delle reali esigenze delle famiglie. Il lavoro con le famiglie ha permesso, quindi, di sviluppare una serie di progetti quali ad esempio i punti bebè per allattamento e cambio dei bimbi in vari punti della città, i parcheggi “rosa” nel centro storico per coloro che hanno figli fino ai 3 anni di età. Per questo progetto il Comune di Montebelluna ha ricevuto il Premio Amico della Famiglia 2007 dal Ministero delle Politiche per la Famiglia ed il  Marchio Famiglia della Regione Veneto a partire dal 2008.

Infine la trasparenza. Nell’epoca attuale la trasparenza passa ormai per la capacità di essere visibili e di offrire informazioni e servizi chiari on-line e per questo è da sottolineare come il sito del Comune di Montebelluna abbia ottenuto la certificazione W3C (World Wide Web Consortium – Consorzio Mondiale per il Web) che attesta l’accessibilità, la reperibilità e l’usabilità del sito comunale a tutti gli utenti, anche diversamente abili.

Partendo da quanto è stato fatto si può capire lo spirito del progetto politico di Laura Puppato. Per ora il nuovo sito internet ed il programma della candidato non sono ancora disponibili. Lo saràa breve e ve ne parleremo subito.